Rispecchio bestiale

Pensate!
Ma non potete pensare …
… perché vi occorrono degli statuti, delle regole, dei codici comportamentali.
… perché avete degli amministratori da eleggere.
… perché avete dei ministri da intronizzare.
… perché non potete vivere senza governo.
… perché non potete vivere senza capo.

Voi cedete le vostre voci per perderle e quando volete usarle non ce le avete più, vi mancano perché le avete cedute.

Pensate!
Non avete bisogno di nient’altro.

Prendete coscienza della serena passività che esiste dentro di voi, nella quale si radica il vostro invincibile potere.

Lasciate d’un cuore placato e spensierato crollare la vita economica; non vi ha portato la felicità e nemmeno ve la porterà.

Lasciate coscientemente marcire l’industria, oppure essa vi marcirà.

Voi fate sciopero.
Bravi, banda di servi!
L’industria si ingrassa dai vostri scioperi e vi affama.

Voi fate sciopero e avete vinto.
O vincitori! quello che avete vinto, è un magro pezzo di pane: mentre festeggiavate, il vinto ha acquisito due domini.

O voi che vincete!
Voi che convincete!

Il vostro capo è diventato ministro, fieri vincitori!

Perché avete bisogno di un divano felpato!
E’ il segno della vostra servitù.
Finché terrete al vostro divano felpato rimarrete schiavi.
Ma in fondo potrete sfogare il vostro lato animalesco con le tecnologie.
Rispecchiando tutti i pensieri del vostro padrone

Buon comodo 2017 a tutti