Evviva i luoghi comuni

E tu, uomo tout court, uomo qualsiasi, che vivi in una società assurda, che non hai più fede in Gesù Cristo, che sei in preda a potenze sfrenate, che non sai se continuerà ad esistere un domani, che sei colto dall’angoscia per la tua condizione e scopri che la tua vita non ha senso, sei fortunato, hai una grande occasione: […]

Continua a leggere

Rispecchio bestiale

Pensate! Ma non potete pensare … … perché vi occorrono degli statuti, delle regole, dei codici comportamentali. … perché avete degli amministratori da eleggere. … perché avete dei ministri da intronizzare. … perché non potete vivere senza governo. … perché non potete vivere senza capo. Voi cedete le vostre voci per perderle e quando volete usarle non ce le avete […]

Continua a leggere

Riflesso condizionato o moto proprio?

Tira una brutta aria, inutile nasconderlo. Talmente brutta che persino fra le anime belle della sinistra serpeggia una certa preoccupazione e si denuncia in maniera sempre più veemente l’instaurazione di un “regime” da parte dell’attuale governo. È vero, a destra non hanno mai dimenticato la propria tradizionale inclinazione per l’olio di ricino e il manganello, ma resta il fatto che […]

Continua a leggere

Persone sconosciute

Questo è un messaggio alle persone sconosciute persone che si nascondono / persone sconosciute sopravvivere in silenzio non va più bene tenere la bocca chiusa / la testa nella sabbia terroristi e sabotatori / ognuno di noi nascosti nell’ombra / persone sconosciute hey, signor medio / non esisti / non sei mai esistito nascoste nell’ombra / persone sconosciute l’abitudine di […]

Continua a leggere

Buoni propositi distruttivi

Come accade ad ogni ciclo di calendario ognuno esprime le sue vane speranze per un nuovo anno, un po come lavarsi la coscienza usando frasi fatte, ma perché non vivete invece di sperare di vivere? Perché non distruggete tutte le costrizioni che siete obbligati a subire? Non spero in un anno migliore! Io non devo sperare in un anno migliore […]

Continua a leggere

Fatico ma non mi adeguo

Fatico, ultimamente. Fatico a trovare entusiasmo per quello che faccio, immerso in un mondo melmoso di azioni chiare come il petrolio. Fatico a trovare utile quello che faccio, a pensare che forse il mondo possa andare avanti senza il mio apporto. Circondato da personaggi inquietanti, da un livello culturale perlopiù deprimente e da un livello politico becero e senza visione, […]

Continua a leggere

Ti dicono come devi essere, per legge, perciò fai schifo

Tu puoi conoscere i 10 comandamenti a memoria, puoi anche conoscere tutte le leggi dello stato a memoria (e ti ho citato i due sedicenti moralizzatori di questo tipo di società), e con ciò dovresti essere il più caritatevole, il più buono, il più amoroso, il più giusto essere umano del mondo; invece no, non lo sei. Tu conosci le […]

Continua a leggere

L’uomo sullo schermo

L’uomo calvo indica il tipo grassoccio inquadrato sul megaschermo. – Dobbiamo proprio stare a sentire le sue cazzate? L’uomo seduto sul divano azzera il volume. – È il suo momento. Finché dura. – La sua unica forza è il vuoto che lo circonda. – Interessante fenomeno politico che non ha nessun riscontro nelle leggi della fisica. – Il fenomeno più […]

Continua a leggere

Dallo stupore alla stupidità

Ci cacciano dentro un labirinto, parlandoci della comunicazione e ci costringono a regredire per amore del superamento futuro e dell’espansione finale. I nostri maestri non escono più dalla logomachia, e dopo aver sostituito tre dozzine di parole, che capiamo, con tre dozzine di parole sconosciute, mediante le quali creeranno un codice a loro uso e consumo, ci informano di aver […]

Continua a leggere

La luce in fondo al tunnel è li! Che c’è? Non la vedi?

I giorni sono tutti uguali, accompagnati da un grigiore dell’anima, la gente continua ad ammassare i propri pregiudizi e a te sembra cha abbiano tutti un unico mittente. Non ci puoi fare nulla, il più fortunato di noi riesce a trovare un lavoro part-time, che poi… diciamocelo chiaro, si fanno molte più ore del previsto e con una paga da […]

Continua a leggere

Regresso cerebrale

Quali sono le differenze tra una società primitiva e una società moderna ed occidentale? L’uomo primitivo è comunemente inteso come un uomo che non conosce il progresso della cultura occidentale, che possiede un livello di civiltà preistorico e che vive in zone remote del pianeta terra non ancora contaminate dall’inquinamento industriale. Il termine primitivo è molto usato anche in senso […]

Continua a leggere

Dieci pugnalate alla politica

1: La politica è l’arte della separazione. Dove la vita ha perso la sua pienezza, dove il pensiero e l’azione dei singoli sono stati sezionati, catalogati e rinchiusi in sfere staccate, lì comincia la politica. Avendo allontanato alcune attività degli individui come, la discussione, il conflitto, la decisione in comune, l’accordo, in una zona a sé che pretende di governare […]

Continua a leggere
1 2