1984 George Orwell

Tanto tempo fa , prima della gloriosa Rivoluzione ,Londra non era òa bellissima città che oggi conosciamo.

Era un posto buio, sporco e miserabile , in cui quasi nessuno aveva cibo a sufficienza e centinaia , anzi migliaia di poveri  andavano a piedi scalzi e non avevano nemmeno un tetto dove poter dormire .

I bambini piccoli  come voi dovevano lavorare 12 dodici ore al giorno  per padroni malvagi che li frustavano se erano troppo lenti e li nutrivano con null’altro  che croste di pane ed acqua .

In mezzo a tutta questa terribile povertà, c’erano però alcune case bellissime , abitate da ricchi che avevano fino a trenta persone  al loro servizio.

Questi uomini ricchi si chiamavano capitalisti.Erano brutti e grassi, con facce crudeli .Indossavano una una giacca nera  che si chiamava finanziera e avevano in testa uno strano cappello lucido , come il tubo di una stufa , che si chiamava cappello a cilindro.

Lo potevano indossare solo i capitalisti, perchè era la loro divisa .I capitalistipossedevano tutte le cose del mondo e tutti gli altri uomini  erano loro schiavi . possedevano tutta la terra , tutte le case, tutte le fabbriche e tutto il denaro.

Se qualcuno non obbediva ai loro ordini , potevano metterlo in prigione  o togliergli il lavoro, facendolo morire di fame.

quando una persona qualsiasi si rivolgeva a un capitalista , doveva piegare la schiena , inchinarsi , levarsi il cappello e rivolgersi a lui chiamandolo ” Signore” . Il capo dei capitalisti si chiamava re , e ……….