DEUS EX: HUMAN REVOLUTION


Siamo nel 2027 e il pianeta è testimone di un elevatissimo sviluppo tecnologico, che non ha però liberato da caos e cospirazioni. Poteri più antichi delle nazione stesse e uomini decisi a prendere nelle loro mani il destino del mondo tramano nell’ombra, tessendo progetti cosi vasti e intricati da richiedere decenni per il loro svolgimento.
In fondo, niente è cambiato rispetto ai vecchi tempi. I ricci sono sempre tali e vivono in opulente enclavi, isolati nella loro sicurezza. I poveri restano miseri e sono vessati da governi e società, mentre le loro menti sono tenute a bada dagli onnipresenti mezzi di comunicazione.

L’ecosistema del pianeta, gravemente compromesso, si avvia verso una lenta morte per inquinamento e incuria, mentre la scienza procede a grandi passi verso il raggiungimento della Singolarità. Quando il traguardo sarà raggiunto, il confine fra organico e inorganico cesserà di esistere… per sempre.
In quest’epoca di contrasti estremi, le corporazioni sono riuscite a liberarsi da controllo delle nazioni, sostituendo le antiche potenze come nuovi poteri forti sullo scacchiere globale. Intere città sono cadute sotto il loro dominio diretto, mentre gli eserciti nazionali degli stati più progrediti sono ormai poca cosa, in confronto alle forze di sicurezza private al soldo dell’apparato industriale.
L’umanità sta cambiando e la linea di demarcazione fra uomo e macchina è sempre più labile.

I nuovo impianti cibernetici stanno creando una nuova divisione in classi: da un lato vi sono i naturali, umani che rifiutano gli impianti perché non li accettano moralmente, perché non se li possono permettere o perché sono vittime di una rara sindrome che non permette loro di utilizzarli. Dall’altro ci sono i potenziati, esseri umani dotati di impianti cibernetici. Considerato che, nel 2027, circa un essere umano su venti rientra in questa categoria, si inizia a delineare una nuova frontiera per l’umanità.
Vengono cosi gettate le fondamenta del futuro della nostra specie, ma l’evoluzione non è indolore. In questo periodo, le classi sono in rotta di collisione e lo scontro minaccia di essere violento e letale. Le scelte compiute in questi giorni definiranno il corso di una storia grandiosa, o faranno precipitare il mondo in un’era di tenebra.
Non siamo ancora alla fine del mondo, ma da qui la puoi vedere.