kata della pistola


Libria, città-stato di un futuro postatomico è posta sotto il regime di un dittatore, Il Padre. Dopo uno spaventoso conflitto nucleare, i pochi superstiti hanno deciso di creare un nuovo ordine e sradicare la guerra partendo dalle sue basi, cancellando dall’essere umano l’aggressività e gli istinti ad essa collegati; le emozioni. Ogni cittadino è tenuto per legge ad assumere quotidianamente una droga, il Prozium che inibisce le emozioni. I ricordi della civiltà del passato sono ugualmente vietati: libri, vecchi dischi o semplici giocattoli, se scoperti, devono essere immediatamente bruciati, e il loro semplice possesso può costare la pena capitale.

Al fine di sorvegliare l’ordine costituito è stato posto il Tetragrammaton, a metà tra polizia segreta e ordine monastico, con i suoi micidiali Cleric addestrati alle discipline di combattimento più raffinate, come il letale kata della pistola Gun Kata. John Preston è il migliore tra i Cleric, ma anch’egli non può fare a meno di mettersi in discussione.

Gun Kata
Dopo aver esaminato migliaia di scontri, i Cleric hanno stabilito che la distribuzione degli antagonisti in qualsiasi battaglia è un elemento statisticamente prevedibile. La kata considerala pistola come arma universale, ogni gesto mira a infliggere colpi potenzialmente letali e a ferire il massimo numero di avversari possibile, il tutto proteggendo colui che la usa dalle traiettorie statisticamente previste dei colpi diretti a lui.

Una volta padroni di questa arte, la vostra efficienza armata salirà almeno del 120 percento.

L’aumento del 63 percento nell’abilità d’inferire colpi letali rende colui abile nella kata un avversario da non sottovalutare.
Senza amore, il respiro è solo un orologio che batte.
Il Prozium, il dono dell’oblio.
L’oppio delle masse,che unisce la nostra società.

Ci ha confortato e salvato dai turbini dei sentimenti, dal dolore, dal baratro della malinconia e dell’odio.
Ci consente di anestetizzare il dolore, annullare gelosia e rabbia.
Tutti quegli impulsi che portano gioia, amore e giubilo sono anestetizzati, tutti tranne il senso del sacrificio.

Noi celebriamo il Prozium nella sua completezza unificante e tutto ciò che ha fatto per renderci migliori.

– Buongiorno, Cleric.- Buongiorno.
… intimamente, gli umani come creature terrene erano spinti verso una cosa soltanto. La guerra.
Per questo abbiamo scelto di correggere non il sintomo, ma la malattia stessa.
Abbiamo cercato di spazzare via l’individualità, sostituendola con il conformismo.
L’abbiamo sostituita con l’uniformità, con l’unità, consentendo a ogni uomo, donna e bambino di questa grande società di condurre vite identiche.

Il concetto di strutture ambientali identiche consente a tutti noi di procedere fiduciosamente a ogni istante, con la consapevolezza che è stato già vissuto.