Libera informazione libero cittadino


Libera informazione libero cittadino

Il movimento nato in Rete ha la stessa forza trainante che aveva Alexandros il Grande , quando dietro la luce di un sogno trascinava intere legioni in angoli del pianeta sconosciuti.Lento il suo cammino, lentissimo e pieno di ostacoli imprevedibili, ma inarrestabile e futuro vincitore nei tempi dei tempi.Oggi ci sono migliaia di giovani che si stanno arruolando in questo esercito, consapevoli che, grazie al loro impegno in Rete , una nuova pagina di storia possa essere scritta.Giovani cittadini che si stanno costruendo il proprio futuro riappropriandosi della res publica per loro e per quelli che se ne sono dovuti andare in altri Paesi.Loro, gli avversari favoleggiano su sistemi di vita basati sulla mobilità fine a se stessa, sul cemento, sugli affari a favore di pochi e a danno di tutti, sulla violenza continua del nostro habitat naturale, infrastrutture che imprigionano, inghiottono.I giovani parlano di infrastrutture delle intelligenze,che sono talenti a costo zero, dell’impegno civico, dell’alfabetizzazione morale e intellettuale, delle idee e delle proposte che ci fanno risparmiare soldi e tempo.Il mio sogno è che questi giovani scalzino la propaganda ammuffita dal potere, che la politica si trasformi da delega in bianco a democrazia partecipativa, che sempre più cittadini sentano dentro loro se stessi l’esigenza di partecipare, controllare, contribuire, proporre referendum, leggi popolari, votare su tutto e votare tutti.Si fronteggino queste due legioni,una moderna e ricca di contributi, di dialoghi e l’altra vecchia, ridicola , nell’aspetto e nel linguaggio….il Movimento è lento ma inarrestabile, suo alleato è il Tempo, colui che non fa sconti a nessuno , o cambiano o scompaiono..