Non c’è niente di statico, tutto è liquame

Io sono immondizia, merda e follia per te e questo piccolo mondo del cazzo, a te non importa dove vivo o come mi sento o che cosa mangio o che cosa do da mangiare ai miei bambini o come pago il dottore se sto male, sì, io sono stupido, stufo e debole, ma sono una tua responsabilità.

Comprendo perfettamente colui che dice d’essere una merda e gli schiavi della storia, così mi sento.

Avevo voglia di distruggere tutte le cose belle che non avrei mai avuto.
Bruciare le foreste dell’Amazzonia.
Pompare cloro fluoro idrocarburi in cielo a mangiarsi l’ozono.
Aprire le valvole nei serbatoi delle superpetroliere e svitare i tappi sulle piattaforme petrolifere.
Volevo uccidere tutti i pesci che non potevo permettermi di comprare e annerire le spiagge che non avrei mai visto.
Volevo che il mondo intero toccasse il fondo.

Ma anche per fare certe cose sono troppo ai margini e in ritardo, ci stanno lavorando alacremente con la pretesa di riprodurre il mio pensiero.

Essere eletto non è sinonimo d’entità superiore universale
SBAGLI
Tu non sei un delicato e irripetibile fiocco di neve. Tu sei la stessa materia organica deperibile di chiunque altro e noi tutti siamo parte dello stesso cumulo in decomposizione.

Quello che devi considerare è la possibilità che a Dio tu non sia simpatico.
Potrebbe essere che Dio ti odi.

Ma tranquillo non è la cosa peggiore che può capitare.

Ricordati, soltanto che se il figliol prodigo non avesse mai lasciato casa sua il vitello grasso sarebbe ancora vivo.

La pubblicità ha spinto questa gente ad affannarsi per cose di cui non hanno bisogno.
Intere generazioni hanno svolto lavori che detestavano solo per comprare cose di cui non hanno veramente bisogno.

La fame fa brutti scherzi…
e per alcuni assemblati a vedere attraverso il vetro il banchetto…
per appagare l’acquolina in bocca…
nell’attesa si fa cannibalismo.

PS: La carota per il somaro è dalla parte sbagliata.
RIPETO: La carota per il somaro è dalla parte sbagliata.