Abbaiare non basta

Petizioni, proteste, risoluzioni, a centinaia di migliaia, tutto invano!

I padroni trionfano: il cittadino è morto, ammazzato, assassinato.

E adesso?

Cosa accadrà prossimamente?

Non solo cosa, ma chi sarà il prossimo?

Tu ed io, che stiamo lottando per un mondo migliore, possiamo essere i prossimi domani.
Tu che hai una visione di una società senza padroni, e stai diffondendo il tuo ideale fra gli oppressi e gli sfruttati, domani potrai essere trascinato sulla forca.

Perché no?

Dici di non aver commesso alcun crimine?

Non ne hai bisogno!

Se sei conosciuto per la tua profonda devozione alla causa dei lavoratori, non preoccuparti dell’imputazione: qualsiasi scaltro pubblico ministero ne troverà una contro di te, proprio come hanno sempre fatto.

È quello che hanno fatto, è quello che stanno cercando di fare proprio adesso.

E tu, cosa intendi fare?

Ancora protestare?

Oh sì, in questo paese “libero” e democratico hai la libertà di parola: parla!

Parla come un matto, a chi vuoi che interessi?

A te interessa quando senti un cane affamato abbaiare?

Questo è l’atteggiamento dei padroni nei nostri confronti: Abbaiate!

A loro interessa molto!

Tutti voi che trovate ripugnanti le condizioni esistenti, e tutti voi che vi battete per una società libera, traiamo lezione dalla morte e dalla tortura dei martiri comprendendo una volta per tutte che Abbaiare non basta!

Dobbiamo imparare a mordere e mordere a fondo!