E adesso cosa devo pensare?


Anni a arrovellarmi. In controtendenza rispetto all’indifferenza usuale che regna intorno e riflettere su come non mi ritrovavo, quanti distinguo, quante differenze, quanti fastidi nel vedere personaggi insopportabili.

Poi un effetto pernicioso, che non riconoscerò mai, dettato da miei vecchi amici.

Amici che hanno fatto le lotte per partito preso.

Socialisti come direbbero chi segue l’ideologia.

L’effetto dell’obbligo a non disperdere la possibilità a partecipare attivamente alla politica nel suo farsi.

Divenire partito, votare, partecipare e …

… me lo devono dire i vecchi lottatori della rete contro i partiti?
nel disperato grido di dolore di chi in un attimo ha visto svanire anni di coerenza senza ambizione.

Ora però vi chiedo una pausa…
… perché mi toccherà pure darmi da fare per smentire tutti i miei dubbi e non pentirmi.