il silenzio degli innocenti


l’incredibile successo continuo e continuo sviluppo del movimento 5 stelle , nel deserto dei ladri , ha scatenato le analisi e gli attacchi dei giornalisti servi dei partiti. Con l’attacco prima alla figura di Beppe GRillo per isolarlo dal movimento , poi attraverso l’attacco a Gianroberto Casaleggio per le faccende legate al caso Tavolazzi e poi Pizzarotti , i parassiti stanno muovendo nella scacchiera un attacco perdente . Pochi hanno identificato i veri problemi , nell’onda che si propaga , vincente inarrestabile.

Perchè? perchè sono incapaci , raccomandati , servi e a libro paga , perchè sono abituati a personalizzare cose , fatti e ridurre tutto a schemi banali . Il risultato è scontrarsi contro la FORTE REPUTAZIONE di persone che è basata su FATTI oggettivi.

qUESTO FRANCHINSING DEI CITTADINI , dove si ha la disponibilità del simbolo con enorme libertà, questo movimento open source di grande libertà ha un requisito fondamentale : la facilità ad entrarvi , pochi filtri e requisiti ; giacchè basta essere incensurati , non avere carichi pendenti , non essere legati ai partiti al momento della certificazione o poco tempo prima , E TUTTI POSSONO ENTRARE E COSTITUIRE UNA LISTA CIVICA.

Questo per la legge del paraculo o principio base della politica , ha portato persone piu’ affini alla politica e meno a questa intesa come servizio civile , nel gettarsi nella mischia.

Prevale il piu’ furbo , politico , con un vissuto alle spalle o il puro? La mia esperienza mi dice che la percentuale fra merito e opportunismo è per lo meno del 50%. Assistiamo ad innumerevoli casi di trasformismo politico , di opportunità , di ricerca di potere nei gruppi , di conflitti da far impallidire l’UDC.

SEmbra quasi che ci sia una selezione naturale , dove chi ha piu’ pelo , esperienza , fiuto politico vince. E tanti sono i casi in tal senso. A questo si contrappone in un movimento LIBERO la risoluzione dei conflitti all’interno e pubblici , come effetto collaterale di quella libertà , assenza di strutture , gerarchia ….in poche parole l’assenza di UN PARTITO.

i test è semplice ; i gruppi che hanno obiettivi politici , mi vedono come minaccia e concorrente o fastidio orticante.

La crescita dell’M5S dimostra che il tutto sta funzionando , ma, man mano ,è sempre piu’ evidente la DICOTOMIA fra promessa e persone. La forza del movimento sta nel programma , non statuto pertanto chi ne approfitta non ha molti spazi per muovere le pedine politiche . Questo corrisponde ad un alto drop-out ma un ben piu’ forte flusso di entrata di nuove persone.

Invece chi non è riuscito , è stato candidato sindaco anni fa , mantiene comunque una priorità sul portale , utilizzo del simbolo dedicato e si risveglia ora ….dal letargo per cercare di incassare il successo , frustrando invece chi ha sempre lavorato pulito.

Questo ha funzionato comunque” in equilibrio conflittuale”  prima dell’esplosione dell’MS5 , ora la corsa verso il carro assume contorni da guerre stellari.

E’ evidente che in futuro bisognerà potenziare l’area di verifica , ora affidata a poche persone ; chiamatelo come vi pare ma le non strutture , non staff evidente o staff limitato non puo’ verificare bene chi entra , chi è escluso ingiustamente , anche se non è facile intervenire . La massima è intervenire il meno possibile.

La cosa diventerà importante con i candidati parlamentari. Chi eleggiamo? Perchè nell’area comunale si poteva nascondere il problema a livello parlamentare no.

Tinazzi