La cena è pronta


Il salto degli amanti
In cui due amanti si perdono uno negli occhi dell’altra, e si ritrovano trasformati nel corpo di un altro uomo e un’altra donna.
Attraversando il salone, spengo la televisione
Sedendomi accanto a te, guardo nei tuoi occhi.

Mentre il rumore delle macchine si spegne nella notte
Giuro che ho visto il tuo volto cambiare, c’è qualcosa che non va.
… Ed è ciao, amore coi tuoi occhi blu da custode
Ehi, tesoro, non sai che il nostro è vero amore?

Avvicinando i nostri occhi, una distanza piomba attorno ai nostri corpi.
Fuori in giardino la luna sembra molto luminosa,
Sei uomini vestiti come santi attraversano lentamente il prato.

Il settimo cammina davanti con croce tenuta alta nella mano
… Ed è ciao amore, la tua cena ti sta aspettando.
Ehi, tesoro, non sai che il nostro è vero amore?

Sono stato così lontano da qui,
Lontano dalle tue calde braccia.
E’ bello sentirti di nuovo,
E’ passato molto tempo, vero?

L’Uomo del Santuario Eterno Garantito
Gli amanti si ritrovano in una città dominata da due personaggi: uno è un gentile contadino, e l’altro è il capo di una religione scientifica altamente disciplinata. Quest’ultimo è conosciuto come “l’Uomo del Santuario Eterno Garantito” e proclama di possedere un nuovo ingrediente segreto capace di combattere il fuoco. Questa è una falsità, una non-verità, una bufala e una panzana, o per metterla in termini più chiari: una bugia.

Conosco un contadino che si occupa della sua fattoria
Cura il suo raccolto con acqua limpida.
Conosco un fuochista che si prende cura del fuoco.

Non vedete che vi ha imbrogliati tutti?
Sì, lui è qui di nuovo, non vedete che vi ha imbrogliati tutti?
Partecipa alla sua pace,
Firma il contratto.
E’ uno scienziato supersonico,
è l’Uomo del Santuario Eterno Garantito.
“Guardate, guardate nella mia bocca”, grida lui,
E tutti i bambini hanno perduto le loro strade
Scommetto la vita che ci entrerete,
Mano nella mano,
Ghiandola per ghiandola,
Con un cucchiaio di miracolo,
Lui è il Santuario Eterno Garantito.
Ti culleremo, ti culleremo, piccolo serpente,
Ti terremo riparato e al caldo.

Ikhnaton e Itsacon e il loro gruppo di festosi uomini
Che gli amanti vedono vestiti in grigio e porpora, in attesa che vengano invocati dal sottosuolo. Agli ordini dell’U.S.E.G. essi sorgono dalle viscere della terra, per attaccare chi sia sprovvisto di una “Patente di Vita Eterna” aggiornata, che era ottenibile nell’ufficio principale della religione dell’U.S.E.G.

Mostrando i sentimenti sul viso mentre i nostri volti si riposavano,
Attraversammo i campi per vedere i discepoli dell’ovest,
Ma vedemmo un esercito di guerrieri dalla pelle scura
immobili nel sottosuolo,
Che aspettavano la battaglia.

Il combattimento è iniziato, sono stati liberati.
Uccidono il nemico per la pace… bang, bang, bang.
E mi stanno dando una magnifica pozione
Perché non riesco a contenere l’emozione.

E nonostante mi senta bene,
Qualcosa mi dice che farei meglio ad attivare la mia capsula di preghiera.
Oggi è un giorno da celebrare
Il nemico è andato incontro al suo destino
L’ordine di rallegrarci e ballare
E’ giunto dal nostro signore della guerra.

Come oso essere così bello?
In cui i nostri intrepidi eroi indagano sulle conseguenze della battaglia e scoprono una figura solitaria, ossessionata dalla propria immagine. Sono testimoni di una insolita trasformazione, e sono spinti dentro il loro stesso riflesso nell’acqua.

Vagando nel caos lasciato dalla battaglia,
Ci arrampichiamo sulla montagna di carne umana,
Fino ad un altopiano di erba verde e verdi alberi pieni di vita.

Una giovane figura siede immobile vicino uno stagno,
Gli è stato stampato addosso “Pancetta Umana”
Con qualche arnese da macellaio.

(Lui è te)

La Mutua si è presa cura di questo ragazzo.
Guardiamo con rispetto
Mentre Narciso viene trasformato in un fiore.
Un fiore?

La Fattoria del Salice
Escono dallo stagno, e sono ancora una volta in una diversa esistenza. Sono in mezzo ad una miriade di colori brillanti, riempiti da tutti i tipi di oggetti, piante, animali e umani. La vita scorre libera e tutto è follemente indaffarato. A caso, un fischietto suona e ogni singola cosa viene istantaneamente trasformata in un’altra.

Se scendi alla Fattoria del Salice,
per cercare farfalle, battiti d’ali, garfalle
Apri gli occhi, è pieno di sorpresa, tutti mentono,
come la volpe sulle roccie,
e il carillon.
Sì, ci sono Mamma e Papà, il buono e il cattivo,
E tutti sono felici di essere qui.

C’è Winston Churchill vestito da donna,
era la bandiera britannica, busta di plastica, che noia.
La rana era un principe
Il principe era un mattone
Il mattone era un uovo,
L’uovo era un uccello.
(fuggi via, piccola, dolce cosa, ti sono addosso)
Non hai sentito?
(Ti trasformeranno in un essere umano!)
Evviva, siamo felici come pesci e splendidi come oche,
E magnificamente puliti al mattino.

Abbiamo tutto, stiamo diventando ogni cosa,
Abbiamo qualcosa dentro
Abbiamo qualcosa fuori
Abbiamo qualcosa di incontrollato di cui corre voce
Tutti, stiamo cambiando tutti,
chiamali tutti,
li abbiamo avuti qui,
E le vere stelle devono ancora apparire!

TUTTO CAMBIA!

Senti il tuo corpo sciogliersi;
Da mamma a fango a pazzo a papà
Papà va in ufficio, papà va in ufficio,
Sei tutto pieno di balle.

Da papà ad argine a muto a mamma
Mamma fa il bucato, mamma fa il bucato
Sei tutto pieno di balle.
Lasciami ascoltare le tue bugie
Stiamo vivendo tutto questo fino agli occhi.
Ooee-ooee-ooee-oowaa
Mamma ti voglio ora!

E mentre ascolti la mia voce
In cerca di porte nascoste, pavimenti ordinati, altri applausi
Sei stato qui tutto il tempo,
Che ti piaccia o no, come ciò che hai,
Sei sotto terra
(terra, terra)
Sì, profondamente sotto terra
(terra, terra, terra, terra)
Così finiremo con un fischio e con un botto
e tutti saremo sistemati al nostro posto.

Apocalisse in 9/8
(Con la collaborazione dei deliziosi talenti di Gabble Ratchet)

A un fischio, gli amanti diventano semi nella terra, dove riconoscono in altri semi le persone del mondo da cui provengono. Mentre aspettano la Primavera, sono rimandati nel loro vecchio mondo dove l’Apocalisse di S. Giovanni è in pieno svolgimento. I sette trombettieri causano scompiglio, la volpe continua a lanciare dei “sei”, e Pitagora (una comparsa greca) è delirante dalla felicità quando riesce a mettere la quantità esatta di latte e miele sui suoi corn flakes.

Con i guardiani di Magog che sciamano tutt’intorno,
Il Pifferaio Magico porta i suoi bambini nel sottosuolo.
Il Drago esce dal mare,
Testa scintillante di saggezza, mi guarda
Egli fa piovere fuoco dai cieli,
Puoi dire che sta facendo bene dallo sguardo negli occhi umani
Meglio non cercare compromessi,
Non sarà facile.

666 non è più solo,
Sta tirando fuori il midollo dalla tua spina dorsale,
E le sette trombe suonano un dolce rock and roll,
Soffieranno dritto dentro il tuo animo
Pitagora con gli occhiali riflette la luna piena
Sta scrivendo col sangue il testo di una nuova melodia.

… Ed è ciao, amore coi tuoi occhi blu da custode
Ehi, tesoro, non sai che il nostro è vero amore?
Sono stato molto lontano da qui,
Lontano dalle tue affettuose braccia,
Ma ora sono tornato, e tutto si risolverà per il meglio.

Senza possibilità di dubbio
(Piedi indolenziti degli uomini)

Un uovo è soprattutto un uovo. “E quei piedi…?” ci fanno giungere alla conclusione.

Non senti che le nostre anime si infiammano
Spargendo ovunque colori cangianti
Nell’oscurità della notte che finisce sfumando,
Come il fiume si unisce all’oceano
Come il germe cresce nel seme
Siamo finalmente liberi di tornare a casa.

C’è un angelo in piedi nel sole
E sta urlando a gran voce,
“Questa è la cena dell’onnipotente,
Signore dei Signori,
Re dei Re,
E’ tornato per condurre i suoi figli a casa,
Per portarli alla Nuova Gerusalemme”.