ODE

Noi siamo un mondo di senza nome.

Siamo la forma di ciò che forma non ha.

Siamo la plebe.

Siamo il residuo preindividuale che sta dentro ciascuno di voi.

Siamo la rabbia, siamo anche la vostra rabbia.

Siamo ciò che distrugge la merce.

Siamo quello che volete che siamo.

Siamo ciò che identità non ha.