Complici

Per un sistema gerarchico privilegi e discriminazioni non costituiscono solo degli strumenti ma delle finalità in sé. I tagli all’occupazione, al salario, alle pensioni, all’assistenza non sono prezzi da pagare a fantomatiche “leggi di mercato” o ad una generica “crisi economica” ma rappresentano i momenti nei quali avviene la riproduzione della gerarchia e del controllo sociale. Attribuire invece a questi tagli solo delle “motivazioni economiche” significa non volerne vedere il senso ostile e quindi riconoscergli il carattere doloroso ma asettico di una necessaria chirurgia sociale.
Significa quindi acconsentire a tutto questo.