Giornata Internazionale della Privacy


OpBigBrother-hacking
Sabato 23 febbraio 2013 Anonymous ha organizzato la GIORNATA INTERNAZIONALE per la PRIVACY, nell’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti dell’allarmante aumento della sorveglianza e del controllo sulla nostra vita reale e sui nostri comportamenti in Internet, da parte di governi e imprese private.
Per Anonymous quest’ appuntamento, che rientra nella più globale operazione #OpBigBrother, vuole anche essere un’ importante occasione di informazione sui progetti di sorveglianza tecnologica, INDECT-FP7, Trapwire, CleanIT, SOPA, PIPA, CETA ecc..
Il Progetto di monitoraggio Indect è il più grande mai previsto o attuato fin ora.
Iniziato nel 2009 dovrebbe diventare operativo nel 2014 ed è finanziato con 10,91 milioni di euro su 5 anni dal fondo FP7 dell’Unione Europea.
Obiettivo?
Sviluppare un “sistema intelligente di informazione che supporti l’osservazione, la ricerca e il rilevamento di minacce e comportamenti abnormi, per la sicurezza dei cittadini nell’ambiente urbano”.
E non si limita al controllo di Internet, anche la gente per strada non sfuggirà ad Indect.
Quella che sembra fantascienza potrebbe diventare una strana e inquietante realtà.
Indect combina tutti i dati di forum, social network e motori di ricerca in rete, con database governativi e dati raccolti dalle telecamere di sorveglianza in strada.
Indect permetterà di sapere dove siamo, cosa facciamo e quando lo facciamo.
Indect permetterà di sapere chi sono i nostri amici e qual è il nostro posto di lavoro.
Indect giudicherà se ci comportiamo correttamente o in modo improprio!.
Anonymous non tollera questo ulteriore attacco alla privacy dei cittadini e la mancanza di trasparenza sul progetto (come del resto succede per Acta).
Siamo convinti che i cittadini debbano essere in grado di poter scegliere se accettare o rifiutare l’applicazione di questi sistemi, con la piena consapevolezza delle conseguenze che essi avranno sulla nostra vita quotidiana.
Il 23 febbraio mostra ai “potenti” il tuo disaccordo.
Difendi la tua privacy!
NO! Alla racolta di dati sensibili tuoi e dei tuoi amici senza valide giustificazioni.
NO! Ad una videosorveglianza sempre più automatizzata dei luoghi pubblici.
NO! Ai disegni di legge che violano diritti costituzionali.
NO! Alla creazione di una società dove chiunque è potenzialmente sospetto.
NO! Alla censura, al controllo e alla restrizione della libertà di Internet ed ai continui tentavi di minarne la neutralità.

Fai sentire la tua voce firmando la mail che troverai sul sito linkato qui sotto, agisci per prevenire il disastro che questo progetto porterà alla società come la conosciamo ora.

http://operationpaybackita.altervista.org/anon_sendmail.html

Vi invitiamo inoltre a pubblicare un vostro commento personale su twitter inserendo gli hashtag #privacy #IDP13