Talmente trasparenti che non si vedono le stelle

Alla Corte d’Appello di Roma sono disponibili i rendiconti delle spese elettorali sostenute da tutti i candidati alle elezioni politiche 2013.

Per verificare le “polemiche” in merito alle spese elettorali di alcuni candidati nella Circoscrizione Estero abbiamo richiesto i rendiconti di Calissi, Burnelli e Alessio TACCONI (unico eletto all’estero per il M5s).

Calissi Daniele ha speso 20.575 euro
Burnelli Filippo ha speso 16.354 euro
Tacconi Alessio ha speso 16.074 euro

Tutti e tre hanno rendicontato €. 6.666,67 di spese postali pari a 20.000 euro totali. Hanno fatto 3 invii dalle Poste e dalle relative tre ricevute si può verificare che ogni spedizione è costata 1 euro …di cui 96 centesimi addebitati allo Stato e 4 centesimi pagati dai tre candidati. In totale sono 480.000 euro pagati dallo Stato e 20.000 euro pagati dai tre candidati per un totale di 500.000 euro.

Nella ricevuta da 130.004, invii per una spesa da 130.004 euro: loro hanno pagato 5.200,16 euro.
Nella ricevuta da 85.214, invii per 85.214 euro: loro hanno pagato 3.408,56 euro.
Nella ricevuta 284.782, invii per una spesa totale di 284.782 euro: loro hanno pagato 11.391,28 euro.