VIVO

Figliolo, mi ha detto, ho una storiella per te
Quello che tu pensavi fosse tuo padre non era altro che un…
Mentre te ne stavi seduto a casa da solo all’età di 13 anni
Il tuo vero papà stava morendo
Mi dispiace che tu non l’abbia conosciuto, ma sono contenta che ne abbiam parlato

Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.

Oh lei cammina lentamente, attraverso la stanza di un giovane
Ha detto sono pronta… per te
Non riesco a ricordare nulla fino a tutt’oggi
Eccetto lo sguardo, lo sguardo…
Oh, tu sai dove, ora non riesco a vedere… osservo fisso…

Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Oh, sì… oh, sì…

C’è qualcosa che non va? disse
Beh, certo che c’è qualcosa che non va
Sei ancora vivo, disse
Ah, e merito di esserlo?
E’ questa la domanda?
E se è così… se è così…chi può rispondere?, Chi può rispondere?

Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Io sono ancora vivo.
Oh, sì… oh, sì…