Basta pensare


Una società migliore la desideriamo tutti a parole poi, nei fatti, la rendiamo utopica e impossibile.
Eppure non è affatto utopia avere una società davvero umana e vivibile per tutti, un futuro degno di essere vissuto, la conoscenza che rende il pensiero libero e la memoria per non ripetere le atrocità.

Basta abbandonare il modo di pensare, vivere precostituito e preconfezionato che affligge da sempre l’individuo. Un modo di vivere centrato su chi è subalterno di fronte a un altro individuo per grazia divina o per grazia popolare ricevuta.

Basta abbandonare il delegare altri, anche se risulta più facile e senza responsabilità personale ma, invece essere più individualisti e responsabili.

Basta cercare la condivisione e non la divisione del: ” dividi et impera”, solo dividendo il popolo, il potere ottiene da sempre quello che deve ottenere.

Basta riflettere e rendersi davvero conto che le religioni e le fazioni politiche non sono altro che enormi e false macchine tritura cervelli e nemiche mortali dell’individuo.

Basta pensare che il sistema è da sempre centrato esclusivamente nel dare briciole per chi tira il carro, lauti pranzi e agi a chi siede sopra.

Basta credere in se stessi e sentirsi capitani del proprio futuro e non essere dei mozzi che attendono ordini in servile attesa.

Basta credere esclusivamente al proprio animo, agire in base alla propria coscienza e non in base ai profeti e tribuni.

Basta pensare tutto questo e poi l’utopia di una società migliore, si trasforma come d’incanto in pura e semplice realtà .