Standing Ovation al Servo

Il servo ideale di cui è zeppa la società, sembrerà anche incoerente perché si lagna sempre, però ha notevoli e superlative qualità, che meritano d’essere apprezzate. Non è affatto vero, ad esempio, che un servo manca di critica, di inventiva, di forza, di perspicacia; un servo schifosamente tale è un genio assoluto nel saper criticare una condizione umana di libertà; […]

Continua a leggere

Buoni propositi distruttivi

Come accade ad ogni ciclo di calendario ognuno esprime le sue vane speranze per un nuovo anno, un po come lavarsi la coscienza usando frasi fatte, ma perché non vivete invece di sperare di vivere? Perché non distruggete tutte le costrizioni che siete obbligati a subire? Non spero in un anno migliore! Io non devo sperare in un anno migliore […]

Continua a leggere

La guerra è l’esaltazione massima della politica

Si dice spesso che la guerra rappresenta il fallimento della politica. Non è così. Chi mette in giro questa diceria fa solo propaganda di Stato (siamo saturi di questa propaganda e non ce ne accorgiamo). La guerra è invece l’esaltazione della politica, l’essenza stessa della politica, di questa politica statale. Un sistema di gestione della società e del potere, che […]

Continua a leggere

Fatico ma non mi adeguo

Fatico, ultimamente. Fatico a trovare entusiasmo per quello che faccio, immerso in un mondo melmoso di azioni chiare come il petrolio. Fatico a trovare utile quello che faccio, a pensare che forse il mondo possa andare avanti senza il mio apporto. Circondato da personaggi inquietanti, da un livello culturale perlopiù deprimente e da un livello politico becero e senza visione, […]

Continua a leggere

#emobasta

Vedo il ritorno in campo di gente di destra mai realmente allontanate dal potere. Vedo le pulsioni retrò di una sinistra che si sveglia dal lungo sonno rendendosi conto che la sinistra non esiste. Vedo la chiassosa politica di Grillo che serve soltanto per coprire il vuoto di persone meschine ed inaffidabili. Basta, vi prego. Voglio una politica sussurrata, voglio […]

Continua a leggere

Roba per pochi coscienti.

La gestione statalizzata e gerarchica delle masse è talmente paradossale che le cose generalmente considerate giuste sono in realtà profondamente ingiuste e disumane. Ci fanno trascinare in mille e mille paradossi, e più la gente prova a porvi rimedio (attraverso i sistemi del sistema, perché solo quelli conosce) più non si riesce a venirne fuori. Penso anche al paradosso della […]

Continua a leggere

Paralisi della Coscienza

Milioni di persone nel mondo appaiono vittime della propaganda, allorché ne sono complici. Credono a tutto per lo stesso motivo per cui non credono a niente. Se andate a fondo della loro apparente credulità, troverete che essa è solo una forma di rifiuto di giudicare, che soffrono di una paralisi della coscienza. Quando a costo di grandi sforzi riuscirete a […]

Continua a leggere

Dove è finito?

Dove è finito l’incitamento allo «scatenamento delle cattive passioni», l’apologia del «gioco di forze selvagge e barbare», la consapevolezza che «agire in pochi non solo non costituisce un limite, ma rappresenta un modo diverso di pensare la stessa trasformazione»? Dove è finita quella «affinità nei progetti» e quella «autonomia dell’azione individuale» che «rimangono lettera morta se non possono allargarsi senza […]

Continua a leggere

Ore di punta

Ore di punta. La tragedia si svela ogni giorno. Un esercito di schiavi tutti in fila, attenti a non fare tardi che il dio-produzione non aspetta, il capo non perdona, la sua idiozia si adora e si copia. Dogma della produzione che impila lingotti, gli aguzzini del sistema hanno la bava alla bocca. Vota. Vota. Vota. Fai come sai. Non […]

Continua a leggere

Credenti catodici praticanti

C’è uno scollamento totale tra la realtà e la messinscena mediatica. Mentre il mondo è nelle piazze a protestare, il teatrino televisivo attira le masse ingenue come api al miele. E’ uno squallore da vomito vedere ormai la gente parlare di tutto quello che la tv vuole che si parli. Ma il guaio più grosso è che i manovratori dello […]

Continua a leggere

Ti dicono come devi essere, per legge, perciò fai schifo

Tu puoi conoscere i 10 comandamenti a memoria, puoi anche conoscere tutte le leggi dello stato a memoria (e ti ho citato i due sedicenti moralizzatori di questo tipo di società), e con ciò dovresti essere il più caritatevole, il più buono, il più amoroso, il più giusto essere umano del mondo; invece no, non lo sei. Tu conosci le […]

Continua a leggere

L’uomo sullo schermo

L’uomo calvo indica il tipo grassoccio inquadrato sul megaschermo. – Dobbiamo proprio stare a sentire le sue cazzate? L’uomo seduto sul divano azzera il volume. – È il suo momento. Finché dura. – La sua unica forza è il vuoto che lo circonda. – Interessante fenomeno politico che non ha nessun riscontro nelle leggi della fisica. – Il fenomeno più […]

Continua a leggere
1 2 3