L’AGONIA IN MEZZO ALLA FOLLA

Morire senza rughe accanto ad un alito di fuoco
Odiare la morte
Inseguire la follia oltre i recinti del sogno
Acqua aria e tutte le scienze
Rispondere a tutte loro

Ascolta il rumore degli uomini che indietreggiano
Impiccati, maghi, dottori
Nulla li innoridisce
La sofferenza è senza pietà
La luna di domani è già diventata la loro carezza più vicina
Sono come ciechi imprigionati dalla distanza

All’apice della tranquillità
Io sono
Insisto
Come l’uomo annegato nella sua sventura