Si può votare senza credervi?

Chi mangia dello Stato, ne crepa diceva Gustav Landauer, che ha pagato con la vita la sua partecipazione a un tentativo di cambiare realmente le cose, invece di andare a votare. La macchina politica stritola coloro che vi partecipano. Non è una questione di carattere personale. Bakunin diceva giustamente: “Prendete il rivoluzionario più radicale e ponetelo sul trono di tutte […]

Continua a leggere

Il potere è tale a prescindere

Chi ha il potere lo usa per un proprio tornaconto, che può essere economico ma anche esistenziale. Se il sistema si fonda sullo sfruttamento degli uomini e della natura per ragioni esclusivamente economiche, la gerarchia strutturale denuncia il fatto che chi ha il potere abbia raggiunto il proprio tornaconto attraverso lo sfruttamento di persone e interi popoli che si lasciano […]

Continua a leggere

La misera stella della speranza

TUTTI I GIORNI (1953) La guerra non viene più dichiarata, ma proseguita. L’inaudito è divenuto quotidiano. L’eroe resta lontano dai combattimenti. Il debole è trasferito nelle zone del fuoco. La divisa di oggi è la pazienza, medaglia la misera stella della speranza, appuntata sul cuore. Viene conferita quando non accade più nulla, quando il fuoco tambureggiante ammutolisce, quando il nemico […]

Continua a leggere

Semo Gente De Borgata

‘Na stanzetta in affitto è trovata, pe er momento va be’ semo gente de borgata nun potemo pagà. Da domani comincia er carvario, nun c’è altro da fa’ finirà ‘sto calendario e quarcosa cambierà semo ricchi de volontà… Core mio, core mio, la speranza nun costa niente quanta gente c’ha tanti soldi e l’amore no e stamo mejo noi che […]

Continua a leggere

Il cadavere sociale non può essere ancora nascosto dal tappeto

Quando in Parlamento si votò per approvare i disastrosi «fondi salvastati» e «fiscal compact» e gli organi d’informazione di sistema celavano sotto la cortina di fumo del caso Ruby o sul caldo visto che era luglio. La voce degli economisti che denunciavano le colpe europee fu zittita dalla cappa di omertà stesa dal sostegno compatto che i media riservarono al […]

Continua a leggere

Credete che il vero problema siano i crocifissi nella aule?

La Chiesa costa ogni anno ai contribuenti italiani circa 4 miliardi e mezzo di euro. Più del costo del sistema politico. Mezza finanziaria. Quella che presentiamo qui non è che la stima ottimistica. Ce ne sono alcune che arrivano anche a 9 miliardi di euro all’anno. L’otto per mille, grazie ad un meccanismo messo a punto a metà degli anni […]

Continua a leggere

Il grande dittatore

Mi dispiace, ma io non voglio fare l’imperatore. Non voglio né governare né comandare nessuno. Vorrei aiutare tutti: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi esseri umani dovremmo unirci, aiutarci sempre, dovremmo godere della felicità del prossimo. Non odiarci e disprezzarci l’un l’altro. In questo mondo c’è posto per tutti. La natura è ricca e sufficiente per tutti noi. […]

Continua a leggere

Lettera aperta a Matteo Renzi

Caro Matteo, ti do del tu perchè so che sei un tipo molto “yeah” o così dicono. Sono un giovane europeo, o meglio, un giovane italiano con tendenze a definirsi cittadino d’Europa, anzi ti dirò di più, l’ambizione più grossa è sentirmi semplicemente me stesso, uomo, vita umana nel mondo. Viaggio spesso, ho studiato e continuo a formarmi, ho più […]

Continua a leggere

Ogni mattina qualcuno si alza e dovrà dire una stronzata per…

Ogni mattina un politico si alza e dice una stronzata per poter sopravvivere. Ogni mattina un giornalista si alza e scrive amplificando la stronzata del politico per poter sopravvivere. Ogni mattina un militante politico si alza e conferma quello che scrive il giornalista per poter sopravvivere. Ogni mattina non importa che tu sia politico, giornalista o semplice militante, l’importante è […]

Continua a leggere

Italicum preludio del nazismo

Pur nella modestia del mio sapere, raccolgo l’insegnamento di Aristotele, “quelli che si danno pensiero della Costituzione devono procurare motivi di timore, in modo che i cittadini siano in guardia e non allentino la vigilanza intorno alla Costituzione”: nel delirio riformatore del Governo Renzi – Berlusconi, l’Italicum è un’autentica vergogna, un guazzabuglio che può far saltare l’intero sistema istituzionale, distruggendo […]

Continua a leggere

Senza via d’uscita

Rimbomba nelle orecchie, balla davanti agli occhi, si insinua attraverso le narici, occupa i nostri sensi. È la menzogna sociale di massa che ci viene quotidianamente ammannita. La si potrebbe definire, fra uno sbadiglio e l’altro, oggettivazione del mondo in cui viviamo. Consiste nell’affermazione onnipresente di scelte già fatte in tutti gli ambiti della nostra esistenza. Il compito di travestire […]

Continua a leggere
1 2 3 80