I principi fondamentali della Costituzione Italiana aggiornati al 2012

Art. 1 L’Italia è una Repubblica democratica oligarchia, fondata sul lavoro clientelismo. La sovranità appartiene al popolo alle lobby, che la esercita nelle forme e neisenza limiti della Costituzione.   Art. 2 La Repubblica casta riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità pressione, e richiede l’adempimento dei […]

Continua a leggere

COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Prosegue con questa seconda parte il viaggio nella nostra Costituzione, sempre più umiliata dalla politica nazionale ed internazionale. Oggi vorrei analizzare la parte della Carta dedicata all’ordinamento dello Stato, ovvero le Istituzioni sulle quali la Repubblica e a democrazia dovrebbero reggersi. La seconda parte della Costituzione é dedicata all’Ordinamento della Repubblica. Sono descritti gli istituti, la funzione di ciascuno di […]

Continua a leggere

IL BIVIO EUROPEO

Il dibattito sociale è fortissimo a causa delle misure di austerity dettate nell’intera Europa. Il nostro paese, che ci dicono fortemente esposto nel debito pubblico, é stato ridotto in briciole, prima da governi eletti ma faragginosi e inetti, poi da un governo tecnocrate non eletto. La povertà aumentata a dismisura é destinata ad accrescere ancora. E’ uno Stato miserevole il […]

Continua a leggere

CRONACA DELLA TERZA GUERRA MONDIALE

Cronaca della Terza Guerra Mondiale. Carrarmati e bombe sono stati sostituiti da spread, titoli di stato, debiti, scoperte scientifiche. Le popolazioni sono allo stremo, le democrazie agonizzanti; le Costituzioni sono carta straccia. Nei palazzi delle lobbies si pianificano nuovi attacchi. Le classi dirigenti senza coscienza nè vergogna sono totalmente asservite al potere. … L’informazione volutamente, distorce e confonde le menti. […]

Continua a leggere

Rischio politico.

La politica professionale, poiché esercitata in seguito a voto (anziché in seguito, per esempio, a concorso pubblico o a gara d’appalto) gioca necessariamente su un principio di base: dividere! Da qui i “partiti”, che (dal lat. “partire”) significa appunto “divisi”. E’ il grande inganno della democrazia rappresentativa in Italia, che coltiva le divisioni tra le classi sociali sino a quando […]

Continua a leggere