Talmente trasparenti che non si vedono le stelle

Alla Corte d’Appello di Roma sono disponibili i rendiconti delle spese elettorali sostenute da tutti i candidati alle elezioni politiche 2013. Per verificare le “polemiche” in merito alle spese elettorali di alcuni candidati nella Circoscrizione Estero abbiamo richiesto i rendiconti di Calissi, Burnelli e Alessio TACCONI (unico eletto all’estero per il M5s). Calissi Daniele ha speso 20.575 euro Burnelli Filippo […]

Continua a leggere

Liberaci dal denaro

Il denaro non è altro che una convenzione, una formalità. Le banconote di per sé non hanno un valore, non più della carta straccia. Nella nostra società invece il denaro è tutto, perché ogni cosa è subordinato alla disposizione di soldi. Con i soldi si può comprare tutto oggigiorno, non solo beni e servizi, si possono comprare persone, diritti, piaceri, […]

Continua a leggere

Eliminare i mostri neri: l’auto e la TV

Se dovessi identificare dei responsabili (nonché dei simboli) del degrado sociale, ambientale nonché politico ed economico e pure culturale della nostra epoca, le invenzioni tecnologiche che hanno reso possibile il nostro “sviluppo” e che sono entrate nelle nostre vite dal dopoguerra fino ad oggi diventando parte del nostro pensare, del nostro agire, del nostro vivere, queste due entità sarebbero proprio […]

Continua a leggere

La Terra è finita

Il pianeta Terra, quello in cui abitiamo noi esseri umani,è un pianeta finito. Nel senso che il nostro pianeta ha una fine reale e tutta la materia presente sulla Terra è limitata. Certo saranno presenti grandissime quantità di materiali e di risorse, ma sono comunque quantità finite, numerabili, determinabili e non incrementabili. Non lo sapevi? Lieto di averti illuminato. Pensavi […]

Continua a leggere

Lavoratori del mondo… rilassatevi.

Nessuno dovrebbe mai lavorare. II lavoro è la fonte di quasi tutte le miserie del mondo. Quasi tutti i mali che si possono enumerare traggono origine dal lavoro o dal fatto che si vive in un mondo finalizzato al lavoro. Per eliminare questa tortura, dobbiamo abolire il lavoro. Questo non significa che si debba porre fine ad ogni attività produttiva. […]

Continua a leggere

Schiuma fuoriesce dal terreno in Cina

In Cina , in un paese chiamato Nanchino, è successo un fatto molto particolare: pare che da delle crepe formatasi sulla terra, nei campi verdi, sia uscita una sostanza non meglio identificata: le risaie in Cina sono un enorme risorsa mondiale, anche se mai i contadini locali avrebbero immaginato che fossero in grado di produrre un fenomeno simile. A seguito […]

Continua a leggere

Il partito unico

Negli ultimi anni si è sviluppato una sorta di “pensiero unico”. Descritto come un nuovo vangelo, questo “pensiero unico” non è altro che la traduzione in termini ideologici degli interessi del grande capitale internazionale. Le sue parole chiave sono: il mercato, la concorrenza e la competitività, la mondializzazione dei flussi finanziari come della produzione, la moneta forte e i prezzi […]

Continua a leggere

Lettera a un lavoratore mai nato

Se tu fossi un embrione, un feto, sapremmo modulare il nostro intervento sulle corde della dolcezza, della comprensione, dell’intimo affetto. Saresti una creaturina minuscola e indifesa, un esserino docile, tenero, abbozzato. Quasi inesistente, o inesistente del tutto. Ispireresti la tenerezza dell’irreversibile, dell’inevitabile, del complesso, del misterioso. In poche parola: faresti pena. Una compassionevole pena cattolica. Ma tu non sei un […]

Continua a leggere

Vietato prodursi il cibo ?!?

Una nuova legge proposta dalla Commissione Europea renderebbe illegale “coltivare, riprodurre o commerciare” i semi di ortaggi che non sono stati “analizzati, approvati e accettati” da una nuova burocrazia europea denominata “Agenzia delle Varietà Vegetali europee”. Si chiama “Plant Reproductive Material Law”, e tenta di far gestire al governo la regolamentazione di quasi tutte le piante e i semi. Se […]

Continua a leggere

Lo scandalo dei rimborsi di Napolitano

Riproponiamo un articolo del 2004: una tv tedesca aveva beccato l’attuale Capo dello Stato fare la cresta. L’intreccio tra politica e moralità, in Italia, è al centro del dibattito pubblico da tempo. Se i boati del caso Ruby, in attesa dell’inizio del processo il prossimo 6 aprile, sembrano fare meno rumore, negli ultimi giorni le occasioni per una semplice polemica, […]

Continua a leggere

le unità produttive per uscire dal sistema

Di che cosa hanno bisogno gli operai industriali e rurali? Forse di sapere i motivi per cui il capitalismo è oggettivamente un sistema da abbattere? In realtà lo sanno già. Non hanno bisogno di intellettuali che prendano in esame le contraddizioni del sistema. Semmai hanno bisogno di politici che organizzino le loro lotte. I motivi per cui il capitalismo va […]

Continua a leggere

SOBRIETA’ ?

Abbondanza frugale è la definizione alternativa a decrescita che Serge Latouche propone in un saggio in cui vuole affrontare, smontandole, le principali obiezioni che vengono mosse alla decrescita come proposta politica. Il primo problema che si pone è infatti proprio quello terminologico. La società in cui viviamo è impregnata del concetto di crescita, una parola magica che viene ripetuta come […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5