Crisi ecologica e autoritarismo

Oltre alle riforme di stampo neoliberista sul lavoro e sull’istruzione, e il conseguente peggioramento delle condizioni di vita per noi e l’arricchimento per chi è già ricco, viviamo anche nell’epoca della crisi ecologica: il sistema di produzione capitalistico, con il suo progetto di trasformare tutto il possibile in una fonte di lucro, non sta facendo altro che attaccare le basi […]

Continua a leggere

Energia a 5 Stelle

Tramortito mi ritrovo coi gomiti appoggiati sul tavolo in vetro di casa. Il viaggio di ritorno da Roma, dopo essere stato totalmente partecipe alla manifestazione in quel di p.zza S. Giovanni, è stato lungo. Un silenzio di spossatezza tangibile, ridondanze immaginifiche mi trasportavano in continuazione dall’iperurano alla mondanità, dal senso universale di comunione alla solitudine istituzionale, nel quale oggi il cittadino […]

Continua a leggere

Quello che ci aspetta

Sono finiti i tempi dell’abbondanza, dell’indifferenza e dell’incoscienza. Se vogliamo evitare disastri ecologici, malattie, carestie, alluvioni, uragani, valanghe, guerre, aumento del nazionalismo, delle dittature, del razzismo, scene di violenza atroce sempre più frequenti e diffuse globalmente dobbiamo decidere profondamente di assumerci a pieno la responsabilità come singoli individui e guardandoci nell’animo dobbiamo trovare il coraggio e la forza per affrontare […]

Continua a leggere

La democrazia sotto il capitalismo

Per lavorare non è necessario distruggere l’ambiente che rende possibile la vita. Chiariamo: se esiste una pianificazione sociale compartecipata, e se quindi la gente decide in funzione dei propri interessi, cercherà di fare in modo che le possibilità di lavoro si concilino con la qualità del lavoro, con il tipo di energia disponibile, con le condizioni di interazione personale, con […]

Continua a leggere

MAngia mangia maNGIA

Il primo atlante mondiale dell’utilizzo delle risorse, un documento veramente molto interessante, è stato presentato dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale (United Nations Industrial Development Organization, UNIDO),  in occasione di uno degli eventi collaterali che hanno avuto luogo alla Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile, tenutasi a Rio de Janeiro dal 20 al 22 giugno scorsi (www.uncsd2012.org). […]

Continua a leggere

Eliminare i mostri neri: l’auto e la TV

Se dovessi identificare dei responsabili (nonché dei simboli) del degrado sociale, ambientale nonché politico ed economico e pure culturale della nostra epoca, le invenzioni tecnologiche che hanno reso possibile il nostro “sviluppo” e che sono entrate nelle nostre vite dal dopoguerra fino ad oggi diventando parte del nostro pensare, del nostro agire, del nostro vivere, queste due entità sarebbero proprio […]

Continua a leggere

La Terra è finita

Il pianeta Terra, quello in cui abitiamo noi esseri umani,è un pianeta finito. Nel senso che il nostro pianeta ha una fine reale e tutta la materia presente sulla Terra è limitata. Certo saranno presenti grandissime quantità di materiali e di risorse, ma sono comunque quantità finite, numerabili, determinabili e non incrementabili. Non lo sapevi? Lieto di averti illuminato. Pensavi […]

Continua a leggere

GALSI: Gasdotto Algeria Sardegna Italia

In Europa ognuno ha le sue TAV. Anche in Sardegna, dove prende la forma di un tubo che collegherà l’Algeria a Piombino, con grandi vantaggi promessi ai sardi dal suo passaggio, ma a meglio informarsi i vantaggi andranno altrove mentre per i nostri concittadini saldi il rapporto costo/benefici sarà in deficit. I sardi sono informati poco e a senso unico, […]

Continua a leggere

Carbone,a Savona 3’000 morti per colpa del PD

Nei prossimi quarant’anni dai due ai tremila abitanti della provincia di Savona moriranno prematuramente. Cinque ogni mese, uno alla settimana, si ammaleranno di gravi patologie dell’apparato respiratorio, svilupperanno dei tumori e moriranno prima del tempo perché la Regione ha deciso di pensare prima agli interessi di Tirreno Power che di quei cittadini, i veri suoi “datori di lavoro”, la cui […]

Continua a leggere