Il cadavere sociale non può essere ancora nascosto dal tappeto

Quando in Parlamento si votò per approvare i disastrosi «fondi salvastati» e «fiscal compact» e gli organi d’informazione di sistema celavano sotto la cortina di fumo del caso Ruby o sul caldo visto che era luglio. La voce degli economisti che denunciavano le colpe europee fu zittita dalla cappa di omertà stesa dal sostegno compatto che i media riservarono al […]

Continua a leggere

La Germania blocca il Fiscal compact, e noi siamo fessi?

La notizia è passata in sordina, ma i promotori del Fiscal compact sono stati gli unici ad aver respinto l’approvazione delle misure orientate al rigore. La Merkel ora dovrebbe guardare in casa propria. IL GRAN RIFIUTO Ad inizio marzo, nel silenzio generale, il Bundesrat tedesco (molto simile al nostro Senato) ha rimandato alla Commissione di mediazione il Fiscal compact proposto dal governo Merkel, bocciato […]

Continua a leggere

EURO: da alternativa a business della povertà

Il motivo dell’istituzione dell’euro era che, in base agli accordi assunti nel 1995 con la istituzione della Organizzazione Mondiale per il Commercio, avrebbe dovuto instaurarsi una concorrenza tra le monete di pagamento internazionale, con la conseguente fine del monopolio del dollaro statunitense. Gli USA si erano avvantaggiati per più di mezzo secolo della funzione del dollaro come moneta di pagamento […]

Continua a leggere