Liberi di obbedire

Ebbene sì, lo ammettiamo. La notizia della vittoria di Donald Trump nella corsa alla Casa Bianca ha scatenato in noi, che viviamo da anni al culmine della disperazione, un irrefrenabile eccesso di ilarità. Il cerchio si sta chiudendo. Distrutto il significato, devastata l’immaginazione, cancellata la memoria, calunniata la dignità, snobbata l’intelligenza, derisa la sensibilità, ecco […]

Continue Reading

Ipocrisie elettorali

In tempo di elezioni, è noto, i dannati della terra escono magicamente dal limbo di disinteresse e spesso di disgusto vero e proprio a cui sono relegati per condire i discorsi dei nostri politicanti in cerca di voti. Sia chiaro, persino le promesse che ripetutamente non vengono mantenute hanno un sapore amaro: si è pronti […]

Continue Reading

Il cadavere sociale non può essere ancora nascosto dal tappeto

Quando in Parlamento si votò per approvare i disastrosi «fondi salvastati» e «fiscal compact» e gli organi d’informazione di sistema celavano sotto la cortina di fumo del caso Ruby o sul caldo visto che era luglio. La voce degli economisti che denunciavano le colpe europee fu zittita dalla cappa di omertà stesa dal sostegno compatto […]

Continue Reading

Solidarietà all’uomo

“Nel mezzo del cammin di nostra vita, mi ritrovai in una selva oscura, che la dritta via era smarrita”. Così scriveva il sommo Poeta addentrandosi mentalmente negli inferi. Io ho senza dubbio superato la metà del cammino della mia vita, ed il conto alla rovescia è iniziato inesorabilmente. Per ben che vada arriverò a quella […]

Continue Reading

Testimonianza dall’Ucraina in rivolta

Io abito in Ucraina e vorrei informarvi che qui nessuno combatte per entrare in europa come dicono i vostri telegiornali, combattiamo per far crollare un governo di ladri (proprio come il vostro), le informazioni che stanno dando in Italia su questo caso sono tutte false! Sono già morte 5 persone più due corpi dei manifestanti […]

Continue Reading

Impiastro appariscente

La grande marmellata contemporanea si espande. Ogni individuo irriducibile, ogni idea ribelle, ogni esperienza singolare si sta sbriciolando, sciogliendo, liquefacendo, per finire mescolato con composti di origine diversa, altrimenti inassimilabili. Il risultato è questo impiastro appariscente quanto stucchevole, appiccicoso quanto insulso, in grado di far combaciare preghiera e bestemmia, ordine e rivolta. Fa capolino un […]

Continue Reading

Ma annate tutti…

L’esternalizzazione delle produzioni, i licenziamenti, le morti sul lavoro, la farsa delle frequenze, le farse dei governi, il peggioramento dei servizi sociali, i tagli nell’Arte, nell’istruzione, nella ricerca, il mancato riconoscimento della persona e della sua dignità, i divieti di agire, i divieti di obiettare, i controlli forzati sui cittadini, l’assenza di controlli sui media, […]

Continue Reading

La colpa più grande è del popolino

L’unica via d’uscita per questo paese malato è un bel trattamento sanitario obbligatorio del malato mentale che lo attanaglia, il popolino elettore. Un popolino che da vent’anni elegge un delinquente conclamato, appurato e giudicato, e ogni volta questo delinquente prende la scena al posto delle tragedie sociali. Un popolino elettore che da sei anni, si […]

Continue Reading