Basta pensare

Una società migliore la desideriamo tutti a parole poi, nei fatti, la rendiamo utopica e impossibile. Eppure non è affatto utopia avere una società davvero umana e vivibile per tutti, un futuro degno di essere vissuto, la conoscenza che rende il pensiero libero e la memoria per non ripetere le atrocità. Basta abbandonare il modo di pensare, vivere precostituito e […]

Continua a leggere

Il sistema che è in te

Per giudicare occorrono dei parametri. La società è stata fornita di parametri che escludono il buon senso, poiché il modello su cui si adagiano questi parametri è autoritario. L’atto del giudicare una persona diventa allora piuttosto un’azione inquisitoria, con tutta la liturgia mentale sbirresca a corredo, dove la persona diventa immediatamente imputata, e solo se risponde a tutti gli standard […]

Continua a leggere

La Società

Margaret Thatcher, primo ministro britannico negli anni ‘80, disse una volta: “Non esiste una cosa chiamata società, esistono soltanto individui e famiglie.” Questo per giustificare la sua politica di privatizzazione, la quale prevedeva che le miniere di carbone, i treni, le centrali elettriche etc. dovevano funzionare soltanto per dare dei profitti, e non al servizio della ‘società’, che – secondo […]

Continua a leggere

Il Prozac … sui maccheroni.

Salve a tutti, ho deciso di postare una notizia che casualmente ho sentito oggi per radio. L’osservatorio sociale europeo (credo si chiami Eursat) ha divulgato, anche se io credo che il termine esatto sia Conclamato, la seguente situazione sociale: nel 2011, in Italia, ci sono stati 270 suicidi di lavoratori facenti parte della categoria dei piccoli imprenditori e in quella […]

Continua a leggere