Guerra esterna e guerra interna!

Il conflitto è insito nella società attuale, l’antagonismo è il prodotto della divisione in classi dell’umanità, in sfruttati e sfruttatori. Anche nella relazione più elementare si manifesta la violenza fisica o verbale che sia. L’uguaglianza degli scambi è una media astratta che si impone in un mare di disuguaglianze concrete. La convivenza umana si basa sulla lotta fra gli uomini, […]

Continua a leggere

Loro dicono di no, ma…

I trombati della politica, militanti, dopo essere stati cacciati dai partiti o movimenti collaterali, sono riusciti ad infiltrarsi nel movimento, a questi si sommano i panteisti della democrazia diretta, uno shampoo antiforfora per il regime, che cercano di incollare la gente su un computer a cliccare cazzate. La forza propulsiva di quello che era un movimento del popolo, arretra in […]

Continua a leggere

Protezione e saccheggio

Anticamente i baroni di Wei succhiavano il sangue ai contadini. Ma se c’erano aggressioni da parte di baroni finitimi, proteggevano con la spada i contadini contro costoro. Il saccheggio era al tempo stesso protezione; la protezione saccheggio, poiché i servi dei baroni, acquartierati nelle case dei contadini, si pigliavano tutto quanto c’era. Le azioni dei baroni e dei contadini avevano […]

Continua a leggere

Per cortesia non chiamateli troll, sono solo zombie

Prendi atto che è diventato inutile combattere in giro per la rete gli zombie, a che serve dibattere grandi temi politici e non. Come si incide? Con il dibattito, l’informazione poi, non serve a niente. Chi scrive? tutti o quasi possono incidere poco o nulla se non inquadrato in sistemi o ruoli politici dove puoi far qualcosa. Questo che significa […]

Continua a leggere

Odio l’islam, fra le altre…

Kant rendeva omaggio a Hume per averlo risvegliato dai suoi anni di sonnolenza dogmatica. Ma se si trattasse di una sonnolenza dogmatica tipica della democrazia? E se la democrazia, al di là delle sue istituzioni politiche, avesse la capacità sorprendente e insidiosa di creare, attraverso i suoi prolungamenti ideologici, un effetto oppiaceo e soporifero? Una dolce paralisi del pensiero? Qualcosa […]

Continua a leggere

La rivoluzione fallita

Credo in una rete libera, democratica, gratuita, trasparente, imparziale. Credo in una Rete rivoluzionaria, capace di rovesciare le gerarchie stabilite a favore di una partecipazione ampia, diffusa, popolare. Credo nella circolazione gratuita di contenuti, contro lo strapotere di cartelli mediatici e obsoleti detentori di copyright. Ho sempre creduto in questo, ci credo ancora perché è un mio sogno, ma niente […]

Continua a leggere

Che cos’è la patria

La parola Patria è una derivazione, una variante, ed una deformazione della parola Pater, cioè padre, così come patriarca, patrizio, padrone. Tutte queste parole evocano la medesima idea di Padre e dei suoi posteri. Questi erano più forti nell’antichità che ai nostri tempi, giacché in Roma avevano diritto di vita o morte sulla loro progenitura. In cambio, nessun obbligo; i […]

Continua a leggere

La rottamazione: sostanza e forma.

Gli anni dieci del duemila, sono passati in tutto il mondo a parlare di crisi economica e, in alcuni Paesi, di crisi istituzionale: Egitto, Siria, Turchia, Ucraina è ovviamente l’Italia che lotta per non farsene mancare alcuna. La crisi economica ha esasperato la già logora pazienza di individui che, a dispetto di tassazioni “scandinave”, vivono in un Paese del secondo […]

Continua a leggere

Risvegliare Golia!

Il colpo è stato assestato. La nave barcolla. E non si sa se cede. Fatto sta che gli oracoli scalpitano dietro le porte cadenti degli istituti superiori. Seduti ai banchi, in una rapida carrellata “all’americana”, possiamo vedere, adagiata su scomode sedie di ferro finto, dinanzi ai banchetti di formica, con gli zaini agonizzanti al suolo, l’ultima generazione dei garantiti. L’ultima […]

Continua a leggere

#Poveri 2.0

Molto spesso si tende a prestare attenzione solo a ciò che è materiale, misurabile quantitativamente. Così siamo portati a considerare la miseria che regna in questa società unicamente dal punto di vista della povertà materiale, in altre parole della mancanza di denaro. Ma il capitalismo non ci toglie soltanto i mezzi materiali per vivere come meglio ci aggrada. Non ci […]

Continua a leggere

#oltre il totalitarismo della #democraziaspettacolare

Chiunque si ponga la questione sociale nei suoi termini radicali si assume immediatamente l’improbo compito di sottrarre le parole e i concetti che ne compongono la trama contemporanea al senso teleguidato e falsificante che la pseudocultura spettacolare diffusa appiccica loro addosso. Che prima di ogni rivoluzione la cultura dominante sia sempre la cultura della classe dominante resta vero anche oggi […]

Continua a leggere

Il peggior prodotto del fascismo è l’antifascismo

La questione dell’antifascismo, negli ultimi anni, si è posta quasi esclusivamente come reazione a gravi attacchi neofascisti. La risposta è stata per lo più un proliferare di dichiarazioni roboanti di lotta contro il neofascismo. Il problema è che la maggior parte di questi eventi reattivi mostrano la corda dell’antifascismo come ideologia con il suo inevitabile bagaglio di retorica, mitizzazione, enfasi, […]

Continua a leggere
1 2 3 4 5